domenica 30 novembre 2014

Isola Rock per fare beneficienza

L' Associazione I Butei opera sul territorio facendo volontariato e beneficienza per questo tutto il ricavato di ISOLA ROCK, come di tutte le nostre attività associative, viene direttamente donato a realtà bisognose sia del nostro paese che di paese limitrofi che ci vengono segnalate e che necessitano di aiuto.

Riportiamo di seguito le donazioni fatte dalla prima edizione del 2006 fino all'anno corrente:

2006 - Donazione di 1.000 € all' ABEO sez. Verona - Associazione Bambino Emopatico Oncologico;
2007 - Donazione di 1.000 € all' ABEO sez. Verona - Associazione Bambino Emopatico Oncologico;
2008 - Donazione di 1.000 all' AIDO sez. Verona - Associazione Italiana Donatori di Organi;
2009 - Donazione di 1.000 alla Croce Verde sez. Isola della Scala per l'acquisto di una nuova ambulanza;


2010 - Donazione di 1.000 € alla Piccola Fraternità che gestisce una comunità di alloggio per disabili a Isola della Scala; 
2011 - Donazione di 1.000 alla coop. La Scintilla che opera sul territorio di Isola della Scala dal 1982 gestendo un CEOD (centro educativo occupazionale diurno) per disabili psico-fisici adulti;


350 all' ANMIC (Associazione Nazionale Mutilati Invalidi Civili) per l'organizzazione di un quadrangolare di Basket in Carrozzella durante il quale abbiamo anche svolto servizio di manodopera;


2012 - Donazione di 500 € alla coop. La Scintilla + 500 € al Comune di Cavezzo colpito dal sisma;


2013 - Donazione di 700 € all' Associazione Gr.I.D.A. (Gruppo Isolano Diversamente Abili) di Isola della Scala che si occupa delle persone disabili ed in particolare alla sensibilizzazione dei normodotati alle problematiche, sia motorie che sociali, per il giusto inserimento nella vita quotidiana;



2014 - Donazione di 1.000 € alla Casa del Cedro di Isola della Scala per il decimo anniversario dalla costruzione, che ospita due Associazioni già citate precedentemente: La coop. La Scintilla e la Piccola Fraternità  + 500 € alla Croce Verde isolana + 1000 € all' AIL Associazione Italiana contro le Lucemie e i Linfomi + 500 € al Comitato I Malati Invisibili che si occupa della sensibilizzazione alle malattie non diagnosticate e raccoglie fondi per construire a Genova un centro al quale possano rivolgersi coloro che sono affetti da patologie rare.






Nessun commento:

Posta un commento